Guida: Trucco permanente: Cos'e' e come funziona?


Considerando che sono un'estetista a tutti gli effetti, sento di poter parlare con maggior cognizione di causa di determinati trattamenti piuttosto particolari che fanno comunque parte del mio settore.
L'argomento su cui sará improntato questo articolo é la Microdermopigmentazione Estetica, che sicuramente conoscerete meglio sotto il nome di "trucco permanente"(meglio definito come semipermanente in quanto, come vedremo successivamente, va comunque "ritoccato" ciclicamente!).
Su web troviamo una miriade di informazioni piú o meno corrette; ad esempio per rendevi conto dei risultati finali, potete visualizzare questo carnet di
immagini sul trucco permanente.

immagine presa da web

Il trucco permanente o semipermanente nasce all'incirca negli anni 80, non solo a scopo puramente estetico per valorizzare, correggere e marcare alcuni tratti del viso, ma anche per "mimetizzare" eventuali esiti cicatriziali dovuti ad incidenti o a seguito di interventi chirugici; quindi, aveva anche un che di "funzionale".
Esso viene definito "microdermopigmentazione" in quanto il trattamento consiste nell'iniettare sottocute micropigmenti colorati affini alla pelle - antiallergici e in grado di penetrare piu' in profondita - mediante l'utilizzo di un ago sterile (esatto, avete capito bene, si tratta dello stesso procedimenti utilizzato per un comunissimo tatuaggio).
Il trattamento ha una durata che puo' variare da uno a tre anni, dopodiche' ovviamente andra' rimarcato per ottenere nuovamente ottimi risultati. Visti i costi piuttosto esigui – di cui parleremo piu' avanti – spesso si possono trovare convenienti offerte di bellezza; ad esempio quelle offerte da Groupon o da altri gruppi di acquisto, consentono di risparmiare, senza penalizzare la "qualitá'" del trattamento stesso. E' sempre importante ricordare, infatti, che per questo genere di trattamento e' fondamentale affidarsi a personale esperto e competente in quanto le controindicazioni non sono piacevoli, ma anche di questo ne parleremo a breve.

Ma che zone possono essere trattate con la microdermopigmentazione o "trucco permanente"?

LABBRA
Il trucco permanente alle labbra e' tra i piu' richiesti,insieme alle sopracciglia perche' permette non solo di ridefinire semplicemente i contorni,rendendo piu' proporzionate labbra magari assimetriche o troppo sottili,ma di donare loro un aspetto piu' giovane e turgido.Ecco perche' e' indicato anche a persone piuttosto mature che iniziano ad avere quelle antiestetiche rughette che solitamente tendono a far sbavare il rossetto.
E' importante pero' ricordare che le labbra,prima di accogliere questo genere di trattamento devono essere sempre ben idratate ed esfoliate,trattate possibilmente con impacchi a base di collagene.
Il colore impiegato e' solitamente simile a quello naturale delle labbra,mai troppo accentuato,in quanto la cliente deve aver comunque la possibilita' di poter scegliere quale rossetto applicare senza che il colore ne risulti modificato.Si tratta di una correzione sempre comunque molto naturale che se ben fatta,non dovrebbe far notare in maniera troppo evidente una differenza abissale con le labbra di partenza,quantomeno dal punto di vista cromatico,dal momento che parliamo appunto "di correzioni atte a migliorare l'aspetto delle labbra" rendendole visivamente piu' turgide,definite e via discorrendo.

OCCHI
Questo tipo di trattamento viene sostanzialmente utilizzato per correggere la forma degli occhi o risaltare lo sguardo.E' indicato per chi soffre di allergie ai comuni prodotti di makeup o ha occhi particolarmente sensibili ma non vuole comunque rinunciare all'aspetto curato del proprio viso,a chi ha difficolta' ad utilizzare l'eyeliner o semplicemente per chi,per sfizio,vuole avere uno sguardo piacevole anche senza il trucco convenzionale.Sostanzialmente il trucco semipermanente finalizzato agli occhi e' caratterizzato dalla classica riga di eyeliner,tracciata in maniera differente a seconda del tipo di occhio.Non dovrebbe mai essere troppo marcata o evidente,ma accennata anche in questo caso,in maniera molto naturale,per poi eventualmente essere enfatizzata con il trucco stesso.

SOPRACCIGLIA
Sappiamo bene che le sopracciglia,sono l'elemento del viso che non segue la moda,ma rappresenta uno dei tratti distintivi della nostra espressione.Averle assimetriche,imprecise o poco delineate,spesso rappresenta un vero e proprio inestetismo.Il trucco semipermanente va a sopperire questo problema,conferendo un aspetto curato, e caratteristico al nostro viso,attraverso la costruzione e la definizione delle sopracciglia piu' adatte alla nostra fisionomia.Questo trattamento e' il piu' complesso,e quello che se mal eseguito da risultati davvero pessimi caratterizzando delle sopracciglia finte,e poco "credibili" che penalizzarebbero il viso stesso.
Il risultato deve sempre e comunque mantenersi naturale.I tratti vengono disegnati a pelo,ossia,grazie all'ago viene disegnato il pelo stesso,proprio per infoltire le ciglia naturali o ricrearle ex novo,se,a causa di anni di pinzetta esse tendono a formare dei vuoti insomma.Il colore dovra essere del tutto simile a quello dei capelli,sempre per evitare di creare un effetto innaturale e fittizio.Per chi non abbia voglia di osare,esiste sempre il classico sistema "pinzetta" che vi avevo illustrato in questo articolo.

Il trucco semipermanente pero' non viene impegato solo sul viso,ma anche sul corpo.
I casi principali che vengono trattati in questo modo sono,la ripigmentazione dell'areola mammaria per ridefinirme la forma magari a seguito di una mastectomia.In casi di alopecia,in cui viene ripigmentata la zona rimasta priva di capelli naturali,o nel caso di strie atrofiche o smagliature,sulle quali viene effettuata una vera e propria forma di "camuflage".

COME VIENE EFFETTUATO
Il trattamento microdermopigmentazione consiste nell'utilizzo  di pigmenti colorati tramite un piccolissimo ago monouso e sterile.Fate sempre attenzione che lago,come nel caso di un comune tatuaggio,venga scartato di fronte a voi,e gettato al termine del trattamento. Anche l'apparecchiatura utilizzata,di norma e' sterilizzabile quantomeno attraverso parti removibili che costituiscono il manipolo con l'ago che viene a contatto con la cliente. Il pigmento utilizzato non deve essere ricicliato in alcun modo e la tonalita' finale e' strettamente legata  al tipo di pelle:lo stesso pigmento,non e' raro che assuma sfumature diverse su soggetti differenti. La durata del trucco semipermanente.Il trucco permanente dura di norma da uno a tre anni anche se non e' possibile fare una stima precisa in quanto,la durata e' prettamente soggettiva e varia anche in quato caso in base alla tipologia di pelle.Dopo il primo trattamento di trucco semipermanente e'consigliabile un ritocco da eseguire entro un mese circa o nel tempo indicato dal'operatore per delineare al meglio il lavoro nelle zone di scarso assorbimento del pigmento. E' cosa normale che nelle ore successive al trattamento,il colore si ossidi e tenda ad assumere un aspetto differente da quello che ci aspettiamo.Cosa che chi ha tatuaggi sa molto bene.Il risultato definitivo sara' visibile dopo circa un mese dal trattamento,periodo nel quale la zona trattata andra' curata con vaselina e prodotti ad hoc consigliati dall'operatore stesso.

CONTROINDICAZIONI
Di norma non dovrebbero essercene,ammesso che il trattamento venga effettuato con le dovute cautele,come nel caso di un tatuaggio: effettuato cioe' in un ambiente pulito e quanto piu' sterile possibile,mediante l'utilizzo di strumenti monouso o comunque sterilizzati come nel caso delle apparecchiature.Anche l'operatore dovra' seguire le comuni norme igieniche del caso,disinfettando bene le mani,utilizzando guanti monouso e mascherina,sintomo di professionalita' e rispetto per la cliente.
E' bene comunque evitare trattamenti in estate,in quanto un pigmento potrebbe causare macchie e risultare fotosensibilizzante.Evitare il trattamento in caso di  particolari allergie,specie ai metalli,in gravidanza e allattamento,e nel caso di particolari patologie della pelle quali erpes,predispozione alla formazione di cheloidi,cicatrizzazione anomala.

I costi,variano dal 250 ai 400 euro a seconda della zona da trattare.Un consiglio che posso darvi e' sempre quello si sentire piu' "campane" rivolgendosi a piu' operatori,facendovi sempre mostrare i loro lavori,in modo da valutarne in maniera tangibile la professionalita insomma.

Spero di avervi dato un quadro completo del trattamento!
Se avete dubbi o domane chiedete pure.Io non sono un'esperta in questo ambito ma qualcosina ho studiato quindi qualche informazione ve la so dare!
Powered by Blogger.