COSMOPROF 2013: Il Bilancio!

Ebbene,questo articolo proprio non poteva mancare,ma a dispetto di quello che si fa di solito,non prevedo l'inserimento di gallery di foto fatte in fiera,(che ho gia' debitamente postato sulla pagina Facebook e che potete vedere qui ),ne' intendo rifare la haul di miei acquisti e omaggi che ho gia' provveduto a fare in video,che postero' poi a fine articolo.Intendo semplicemente esprimere le mie opinioni e parlare della mia esperienza di quest'anno.


Anche quest'anno,ho visitato un solo giorno la fiera,e precisamente sabato 9 marzo.Partita col mio ragazzo all'incirca alle 7 del mattino,siamo giunti a Bologna poco dopo le 10.Fortunatamente per chi come noi aveva il biglietto precedentemente pagato online,l'entrata ai tornelli é stata davvero rapidissima e il tempo di attesa in coda decisamente minimo.Recuperato il libretto con la lista degli espositori e la mappa abbiamo iniziato il nostro tour.Inutile dire,come molte hanno gia' ampiamente sottolineato,che pretendere di girare tutta la fiera in un giorno é una vera e propria impresa epica.Io si e no avro' visto un terzo degli stand presenti,ma almeno fortuna a voluto che la lista di quelli che desideravo vedere si é rivelata piuttosto utile e mi ha agevolato non poco.
Ovviamente poi,le cose si vengono sempre a sapere dopo,cosi come si scoprono stand interessanti quando ormai sei comodamente a casa davanti al pc.Una informazione che mi é saltata all'occhio proviene dal Blog di Ivana.Io ignorantemente non sapevo che identificandosi al momento dell'iscrizione come "blogger",tale denominazione venisse parificata a quella del "giornalista",motivo per il quale,in questo modo veniva fornito un PRESS PASS che non solo consentiva alcune agevolazioni in fiera,ma anche l'ingresso omaggio per i 4 giorni complessivi.Ok,lo ammetto,ho imprecato come pochi al mondo,perche' se lo avessi saputo,di certo non mi sarei identificata come "estetista",e  mi sarei fermata a Bologna,ma essendo col mio ragazzo,capite bene che le spese doppie alla fine pesano! Beh,almeno so come organizzarmi l'anno prossimo!
A questo punto pero' ci sta tutta,un'osservazione forse un po' impopolare: Partiamo dal presupposto che il Cosmoprof nasce tendenzialmente come una fiera dedicata ai "professionisti del settore",ma come sappiamo bene,alla fine é aperta a "cani e porci" (passatemi il paragone,ma credetemi,in un solo giorno ne ho viste di ogni...).Perche' allora non fare un minimo di selezione reale?Ok,(e qui sono anche di parte),vada per le blogger (anche se a me la cosa tocca relativamente perche' in quanto estetista,sono comunque del settore),che teoricamente fanno comunque informazione e trovo correttissimo che siano parificate alla "stampa",ma in questo caso,si crea , a mio modesto parere, un precedente sbagliato , non facendo un minimo di selezione anche in questo caso,poiche' chiunque puo' aprire un blog,ma tra avere un blog,ed essere una blogger nel vero senso letterale della parola,credetemi ce ne passa...e credo che una cosa primaria sia l'avere una certa capacita' di linguaggio e una discreta conoscenza della grammatica italiana,cosa che spesso ho notato che latita! Credo che sarebbe piu' corretto,offrire i PRESS PASS a chi ha una certa competenza in ambito "blogging",e non a chiunque sfoggi una business card unicamente per arraffare piu' omaggi degli altri.Questa é la mia opinione,scaturita dal fatto che in una sola giornata,ho visto gente "perdere la dignita'" per una manciata di campioncini....e credo che sia abbastanza deplorevole proprio per la categoria "beauty bloggers",avere dgli esponenti di questo tipo che esibiscono la loro discutibile professionalita' in questo modo. Onestamente,non me la son sentita di chiedere omaggi a destra e a manca,nonostante avessi le mie business card in borsa.Mi sono limitata a passare nei vari stand,di brand con cui avevo contatti precedenti alla fiera,che mi avevano contattato privatamente per invitarmi a visitarli,e offrirmi un cadeau....altri omaggi mi sono stati dati del tutto spontaneamente semplicemente dopo aver chiesto info inerenti alla mia professione.Non mi piace quello che definisco "accattonaggio",ne' tantomeno risultare invadente per avere in cambio qualcosa.Poi logicamente ognuno é libero di fare cio' che ritiene piu' opportuno insomma.
Dopo aver sgamato anche piu' di una persona,nel tentare di rubare dagli stand (cosa opportunamente segnalata),beh,credo di aver visto davvero tutto....e rimango senza parole di fronte all'ennesima dimostrazione di incivilta',arrivismo e maleducazione che purtroppo,fa parte dell'uomo.
Purtroppo,nel suo essere magnifica,la fiera ha un sacco di difetti.Primo tra tutti,la miriade di persone che affollano i padiglioni.Ok,si tratta di una fiera internazionale,ma questo non giustifica che mi si debbano pestare i piedi decine di volte,perche' cerco di guardare qualcosa.Gente che spinge,sgomita,che se potesse ti prenderebbe a mazzate pur di eliminarti dal proprio campo visivo...e beh,sopportiamo anche questo,anche se per l'idea che ho io,forse sarebbe meglio far durare la fiera stessa almeno una settimana,in modo da smistare leggermente la folla,problema che gia' si ridurrebbe notevolmente,se ci fosse un minimo di selezione come detto precedentemente.Personalmente,certi stand non sono riuscita minimamente a vederli proprio per la marea di gente che vi si ammassava.(Preciso che non voglio tagliare fuori nessuno,ma contemporaneamente,non trovo nemmeno giusto che vengano venduti a chiunque,prodotti professionali,che necessitano di un protocollo d'uso particolare,che spesso puo' praticare solo un'estetista/parrucchiere/onicotecnica a chiunque,col risultato finale,di possibili danni sulla pelle degli altri...ma purtroppo per vendere spesso si chiudono entrambi gli occhi!).Dal momento che PAGO,credo sia doveroso,quantomeno rendere la fiera agevole,e fare in modo che sia fruibile da tutti al 100%.
Da cio' che ho scritto fin'ora,sembrerebbe che non ne sono rimasta contenta.Al contrario,quello che ho visto mi é piaciuto,ma tutto sommato,non ho visto enormi novita',ne' offerte particolarmente vantaggiose,quantomeno al sabato.So che al lunedi molti stand svendono prima di smontare tutto,ma purtroppo,non potendo esserci l'ultimo giorno,mi sono accontentata.Ho fatto i miei acquisti di rito,e quest'anno,fatta eccezione per MUFE,ho preferito puntare sulle unghie.Nulla a buon mercato,ma almeno i gel costano meno rispetto alla vendita online o al dettaglio nei negozi specializzati,e anche li,ho preferito optare per un marchio che conosco di fama,perche' specie per quanto riguarda la ricostruzione,la cosa peggiore é l'utilizzo di gel "da poco",come si dice dalle mie parti.
La manifestazione in sè é davvero bella,solo un po' carente nell'organizzazione.L'allocazione degli stand era secondo me un po' confusionaria e in molti casi poco agevole.Diciamo che ad asclusione del pad.36 specifico per le unghie,gli altri non avevano un tema preciso,quindi per vedere qualcosa in particolare,era necessario saltare come cavallette.Quest'anno la cosa che ho apprezzato maggiormente,é stata senza dubbio la possibilita' di conoscere persone che mi seguono ( e credetemi che mi avete fatto emozionare,nel fermarmi per salutarvi),e quelle che a mia volta seguo,come ad esempio Elisabetta,(Nail by Betta) e Marcello (Marcy85Brescia).Ho passato dei momenti davvero piacevoli,e alla fine sono queste le cose che scaldano il cuore...passare del tempo con chi apprezzi,in un posto che per te é quasi il paradiso.
Tirando le somme,si,sono soddisfatta e probabilmente il prossimo anno,sfruttero' questa esperienza per migliorare il mio soggiorno in fiera e organizzarlo ulteriormente,quello si.
In 8 o 9 ore é impossibile vivere il COSMOPROF a 360 gradi,ancora meno per chi come me,lo vede non solo come una passione,ma come integrazione alla professione che svolgo.

E voi ci siete andate?Cosa avete acquistato?Opinioni?

Vi lascio comunque il video sui miei acquisti:


Essendo andata di sabato,uscita dalla fiera,pur essendo stravolta,col mio ragazzo abbiamo deciso di andare in centro a dare un'occhiata alla Beauty in Vogue Night.Inutile dire che anche sotto la pioggia,Bologna é una bellissima citta',e l'atmosfera della manifestazione era davvero entusiasmante,nonostante avessimo fatto ben 4 km a piedi per arrivare in centro...che dopo la fiera non  sono il massimo.Li avevo tendenzialmente due obiettivi: Andare presso Douglas in via Rizzoli per conoscere Robyberta e acquistare il sui libro,e secondariamente passare presso il corner predisposto da QVC,che presentava una beauty bag carinissima,e la possibilita' di farsi fare manicure e trucco da alcuni esperti presenti in loco.Purtroppo dato l'orario in cui sono arrivata,non mi é stato possibile fermarmi piu' di tanto,ma la Pr che mi ha contattata per invitarmi é stata comunque carinissima.Ho ritirato cosi la mia beauty bag e sono partita alla volta di Douglas.Robybera aveva gia' presentato il libro,ma era comunque in profumeria per fare quattro chiacchiere con noi e offrirci un aperitivo.Si é rivelata disponibilissima e molto molto carina.Mi ha fatto un impressione ottima perche' é di un'umilta' pazzesca,solare e molto gentile con tutte,una persona che a differenza di molte,non é arrivista ma lotta in concreto per centrare i suoi obiettivi e che merita a mio parere un sacco di soddisfazioni.

 ...ed ecco la dedica...
Insomma,Bologna ha incentrato il sabato,su questa iniziativa,la Beauty In Vogue Night dove moltissimi negozi,offrivano prodotti "speciali" i cui fondi,erano destinati agli abitanti di Crevalcore colpiti dal sisma.Insomma,un modo per fare shopping consapevole,aiutando gli altri!:..meglio di cosi...
Insomma,alla fine dei conti,é stato un gran bel sabato...al ritorno ero davvero stravolta ma tutto sommato ne é valsa la pena...era felice anche il mio ragazzo,quindi,con questo ho detto tutto!!!!

Cosmoprof 2014...voglio comunque esserci!
Powered by Blogger.