Parliamo di... : Chirurgia & Dermatologia estetica


Ogni tanto mi piace preparare qualche articolo che esuli da quel che concerne strettamente il makeup,per spaziare nell'immenso mondo dell'estetica.L'argomento che andro' a trattare a breve é tanto delicato quanto discusso,e sebbene abbia voglia di parlarne in maniera piuttosto leggera (non sono un'esperta,semplicemente parlo della mia esperienza),mi piacerebbe condividere con voi quella che é la mia opinione a riguardo,nonche' la mia esperienza personale.Voglio parlare di chirurgia e dermatologia estetica.Due cose ben differenti che ho sperimentato nel corso degli anni,sia per sfizio personale che per necessita'.
Partiamo dal primo punto:la chirurgia estetica.A riguardo se ne sentono dire di tutti i colori.Chi la demonizza,chi non riesce a farne a meno,chi esagera al punto da farla diventare una vera e propria ossessione nata dal proprio ideale di perfezione,e chi decide di sfruttarla per eliminare qualche complesso fisico magari trascinato da anni.Poi ci sono i "casi" come il mio: ormai 5 anni fa,ho "dovuto" rifarmi il naso.Dico dovuto perche' ho subito in realta' tutt'altro intervento di chirurgia maxillofacciale che mi avrebbe inevitabilmente compromesso le vie respiratorie nasali.Diciamo che ho un po' colto la palla al balzo come si suol dire,in quanto personalmente non ho mai amato alla follia il mio naso precedente (non fraintendetemi,non avevo un naso da complesso e nemmeno troppo importante,semplicemente non mi piaceva!),e avere l'occasione di poterlo rifare durante un 'altro intervento,beh,ha scaturito in me la voglia di dire "ok,gia' che ci siamo facciamolo!".Ok,questa é la prima volta...purtroppo c'e' stata anche la seconda.L'intervento maxillofacciale che ho subito,(su questo non mi soffermo perche' sarebbe un po' complicato parlarne),mi gonfio' talmente tanto la faccia,che quando dopo due mesi riassunsi le mie sembianze umane,la cartilagine del naso era un po' scesa,col risultato che ero praticamente in apnea.Il mio chirurgo opto' cosi per il il secondo round stavolta in anestesia locale.
Io adesso ironizzo su tutto questo,ma,se siete come me,evitate accuratamente l'anestesia locale,non per il dolore,perche' in realta' vi garantisco che non ho sentito fisicamente nulla,quanto per il livello di tensione che si accumula ascoltando il chirurgo e gli assistenti che dicono "bisturi,incidi,aspira,sutura e bla bla bla..."..non avete idea ve lo giuro.Volevo scappare ma ho desistito nel rendermi conto che ero immobilizzata sul tavolo operatorio!
Solitamente per avere il naso di nuovo in forma dopo un'intervento,ci vogliono circa 8/9 mesi.Il risultato nel mio caso é stato piu' che soddisfacente.Adesso respiro bene e ho un naso naturale,non eccessivo e che soprattutto non sembra di plastica!!!
Cosa penso della chirurgia?Beh,personalmente sono favorevole,e non lo dico tirando l'acqua al mio mulino.Sono favorevole ma con "moderazione",come per tutte le cose e con la testa.Se serve ad eliminare un complesso o delle insicurezze che ci rovinano la vita,ben venga...se serve unicamente per combattere inevitabilmente il passare del tempo,beh,allora no,non condivido,perche' cosi a mio modesto parere é voler andare contro natura.Una sessantenne imbottita di botox per me é semplicemente ridicola,perche' un intervento comunque si vede,e l'esagerazione alla fine diventa piu' visibile di una ruga di espressione o di una palpebra cadente e questo è solo un banalissimo esempio.La forza di gravita' purtroppo esiste...facciamocene una ragione.Ognuno ovviamente del proprio corpo é liberissimo di fare cio' che vuole,ma permettetemi di sorridere se vedo una persona che ricorre alla mastoplastica additiva per passare da una 4° ad una 7°...allora li si,la considero' una cavolata atomica!
Vi porto un esempio visivo trovato su web:

 Io sono per la moderazione,sempre.Sono felice che la medicina abbia progredito al punto di poterci permettere di cambiare,in modo piu' o meno radicale,cio' che non ci piace della nostra fisicita'.Purtroppo pero',chi esagera fa si che si creino dei luoghi comuni allucinanti a riguardo,generalizzandola come qualcosa di inutile e psicologicamente dannoso insomma.
Qualcuno diceva che la virtu' sta nel giusto mezzo.Io la vedo cosi...una marea di persone,per un motivo o per un altro,convivono in modo difficile col proprio corpo, e per un attimo,proviamo a riflettere su come possa essere difficile,ritrovarsi a dover accettare una parte di noi che proprio non riusciamo a riconoscere come nostra.Vivere in questo modo provoca delle vere e proprie lesioni psicologiche,passatemi il termine che minano anche la socialita' della persona stessa,portandola ad autoisolarsi sacrificando in questo modo la propria vita.Ecco,questi sono i casi in cui la chirurgia estetica dovrebbe essere fruibile da tutti e non solo da chi se lo puo' permettere!Questi sono i casi "importanti" in cui la chirurgia estetica puo' apportare dei benefici concreti...non la sedicenne che per capriccio decide di rifarsi le tette perche' cosi le magliette scollate stanno meglio....(io qui mi meraviglio dei genitori,ma vabbe'...)...
La mia esperienza é stata una necessita',e non nego che successivamente mi abbia dato una mano a piacermi di piu',nonostante non avessi alcun tipo di complesso.Se si puo' migliorare perche' porsi dei paletti,pur rimanendo nella "Normalita'"?
E riagganciandomi a questo discorso,voglio parlarvi anche della mia esperienza con la dermatologia estetica:in questo caso vi parlo di filler di acido ialuronico alle labbra.
Li feci per la prima volta due anni fa,perche' come sapete,ho le labbra sottili e questa credo sia la cosa che apprezzo meno di me.Mi informai bene sul dermatologo piu' esperto nella mia zona e partii armata di coraggio e di 300 euro (prezzo del trattamento).I filler non sono altro che piccole punture sulle labbra che hanno un effetto riempitivo temporaneo.L'acido ialuronico é presente normalmente nel nostro corpo,nello specifico nei tessuti,quindi rischio pari a zero,ed effetto semipermanente della durata di poco meno di un anno.Uscita dall'ambulatorio ero al settimo cielo.Le mie labbra erano definite,leggermente piu' piene (esattamente come le volevo),e non a "canotto"!.Un risultato anche in questo caso naturalissimo che mi ha fatto acquisire sicurezza in me,insegnandomi ad osare anche con i colori che esulavano dai miei adorati nude.Una vittoria insomma!
Alla fine replichero' il trattamento lunedi prossimo..a distanza di due anni ho deciso di rifarlo,perche' se posso migliorarmi e mi fa stare meglio,non vedo perche' privarmene...onestamente é un trattamento che consiglio tranquillamente.Se ben fatto,non ha controindicazioni,non é invasivo,dal punto di vista dolore,é tranquillamente sopportabile,ed essendo l'acido ialuronico riassorbito col tempo dall'organismo stesso,non lascia strascichi o segni sgradevoli nel caso decidiate di non rifarlo!
Altra cosa che vi ho accennato qualche giorno fa sulla mia pagina,é il tatuaggio semipermanente alle sopracciglia.Per quelo ho l'appuntamento tra 15 giorni e non vedo l'ora.Le mie sopracciglia sono chiarissime,e tentare di dare loro una forma precisa e sopratutto simmetrica é un'impresa che tento da non so quanto tempo.Alla fine ho deciso di fare questo passo,per migliorare la visione che ho di me stessa.Ho dalla mia,anche il fatto di averle chiare,e si sa che il tatuaggio chiaro,é decisamente meno vistoso/effetto finto di quello piu' scuro.Avrei potuto continuare ad utilizzare matite e ombretti,ma ormai erano diventati un incubo e ho preferito optare per una soluzione piu' incisiva.Di entrambi i trattamenti pero',preferisco parlarvene a voce attraverso un video,in modo da essere piu' dettagliata!
Quindi,dato che ormai mi son dilungata a dismisura ( e lo so che son logorroica),volevo rendervi partecipi del mio pensiero sull'argomento in modo da intavolare una discussione con tutte voi! Mi piace sapere cosa ne pensate,e come sempre,ho piacere di condividere con voi queste mie piccole esperienze.
Riassumendo:Migliorare si puo' ed è cosa buona e giusta,ma cerchiamo di farlo sempre con la testa,con raziocinio e senza abusare...Informatevi sempre MOLTO BENE prima di prendere decisioni affrettate o mettervi nelle mani di persone poco competenti.Sentite sempre piu' pareri,senza essere impulsive,perche' l'idea di migliorare puo' essere subito smontata da un intervento o un trattamento male eseguito.Ci vuole altrettanto poco a rovinarsi...Riflettiamoci..e non rinunciamo mai al sentirci bene con noi stesse,la chiave per poter star bene anche con gli altri.
Powered by Blogger.