CARTOPAZZIAMO:Discagenda Diva - DOKIBOOK

Continua la rubrica #Cartopazziamo, una serie di articoli dedicati al planning e alla decorazione delle agende che personalmente adoro. Qualche tempo fa, ho avuto modo di intraprendere una collaborazione con Dokibook. Sicuramente avrete sentito nominare più e più volte il brand anche perche',insieme a Kikki.K é famoso per creare agende allegre, ben rifinite e molto molto carine, un pò piu' easy se vogliamo, rispetto alle Filofax che restano comunque il mio primo vero amore, ma semplicemente per le potenzialita' e la versatilitaà estrema nella personalizzazione che io cerco di sfruttare in toto.
 Ho ricevuto dal brand, la nuova Discagenda Diva, un vero e proprio planner con un sistema di chiusura decisamente differente rispetto alle classiche agende ad anelli che siete abituate a vedere. Non a caso il nome Discagenda deriva proprio dai "dischi" che tengono insieme i fogli e che vedremo successivamente.
Ho apprezzato moltissimo la cura nel confezionamento. L'agenda, dal momento in cui é stata spedita, ha impiegato circa una ventina di giorni ad arrivare e ho potuto monitorare traquillamente il viaggio del pacco attraverso il tracking fornito. L'agenda arriva con corriere DHL e nel mio caso, nonostante arrivi dalla Cina, non sono incappata nella dogana: tuttavia non so dirvi se la cosa sia dipesa dal fatto che l'azienda ha dichiarato come valore, solo 19,50$ anziche' il canonico costo del prodotto.

La Discagenda arriva in una carinissima scatola in cartone, protetta da carta velina. Una vera e propria chicca che é sinonimo di cura ed attenzione rivolta al cliente.
 Ma partiamo subito con l'analisi della Discagenda all'esterno. Il colore é magnifico. Un oro rosa delicato ed elegante in ecopelle, con stampa simil Saffiano. La trovo molto simile alle mie Filofax, con la sola differenza che la copertina in questo caso sembra un po' piu' morbida. Le cuciture comunque sia sono ben eseguite, non ho riscontrato alcun difetto insomma. 
Per quanto riguarda la chiusura, io ho ricevuto quella con elastico ( e la cosa mi ha fatto piacere  almeno si differenzia dalle Filofax).
Tuttavia é possibile scegliere anche la versione con chiusura a bottone. In questo caso trovo che l'elastico sia comodo in quanto consente di "gonfiare" maggiormente l'agenda senza il problema che il bottone non si chiuda e faccia il classico effetto "bomba"!!!! 
Parliamo di dimensioni: il formato é un classico A5 e in foto potete infatti vedere la comparazione con la Filofax Saffiano A5 pressoche' identica e la differenza con la piccola "personal".
Nello specifico la copertina misura 19,5cm x 24,5cm mentre i fogli misurano 14,8cm x 21,00cm.
Si differenzia dalla Filofax A5 unicamente per la differenza di un centimetro per quanto riguarda l'altezza, in piu' per la Discagenda, giusto per farvi capire.
 Insieme alla Discagenda arrivano anche una serie di adesivi da applicare sulle date del 2016 che servono per sostituire nel 2017 i mesi di Gennaio, Febbraio, Marzo e Aprile in modo da poter comunque sfruttare i refill dell'anno precedente senza necessariamente doverli sostituire.
 Inoltre viene fornito il Discagenda Punch, che serve a forare i fogli di eventuali inserti che decidiamo di aggiungere da sole. Come vedete infatti, dato il sistema a dischi, i fogli non vengono forati come nel caso degli anelli con un cerchietto semplice, bensi, come per la Happy Planner, con questa forma a semiluna che permette l'inserimento del foglio nei dischetti. Nulla di difficoltoso anche perche'all'interno della discagenda troviamo un foglio plastificato apposito che serve da guida nella foratura in modo da rendere tale operazione ancora piu' semplice.
 Vediamo subito gli interni della copertina. Una volta aperta la nostra Discagenda, possiamo subito notare che abbiamo ampio spazio nella personalizzazione. Una tasca piu' grande dove riporre fogli e documenti, e una serie di taschine portatessera, arricchite sul finale da un piccolo taschino somigliante ad un portaspiccioli con bottone, utile per conservare anche graffette o piccoli oggetti che desideriamo portare con noi.
Dal lato opposto invece, troviamo una tasca portablocco o porta documenti e il pen loop dove inserire la penna ovviamente.

Ma vediamo di analizzare anche il planner nello specifico.
 La Discagenda punta decisamente sull'impatto visivo. é davvero molto bella, caratterizzata da una sovracopertina trasparente plastificata che cela il primo divisorio. Vedremo in seguito che nella dotazione sono previsti anche i divisori mensili con differenti fantasie geometriche in oro e bianco davvero molto eleganti. Ma ora concentriamoci sul sistema a dischi che vi ho accennato all'inizio.
 I fogli sono tenuti insieme da 8 dischetti metallici del diametro di 33mm. A differenza delle classiche agende ad anelli non si aprono, ma i fogli vanno ad incastro grazie alla foratura particolarre vista prima. Un sistema di questo genere lo troviamo nella Happy Planner, un planner del tutto simile, anche graficamente alla Discagenda. 
Pro e contro di questo sistema: premesso che non ho l'Happy Planner e quindi non posso fare una vera e propria comparazione, posso semplicemente dire che pur essendo esteticamente molto piacevole e innovativo, lo trovo un po' scomodo rispetto agli anelli, semplicemente perche' non e' possibile girare un blocco di pagine agevolmente insieme senza rischiare che i fogli si stacchino.
Vi faccio un esempio pratico: nonostante i divisori che vi permettono di individuare agevolmente il mese, se dovete ad esempio visionare Giugno, che sta pressapoco nel mezzo, dovrete sfogliare al massimo una decina di pagine alla volta senza poterle bypassare in modo rapido.
Un sistema di questo tipo implica il dover voltare non dico pagina per pagina, ma quasi, onde evitare danni. Lo considero meno pratico insomma, ma basta prestare un po' di attenzione per evitare questo inconveniente. Nulla di grave o insormontabile, state tranquille!
Tuttavia la Discagenda offre un enorme vantaggio: avendo sia all'inizio che alla fine del refill, due robuste copertine plastificate semiopache, é possibile rimuoverla dalla copertina in ecopelle e portarla in borsa esattamente cosi, con una riduzione notevole dell'ingobro, cosa che per un formato A5 non é poco. Una cosa che ho apprezzato moltissimo!

Vediamo nel dettaglio anche i refill in modo che possiate visionare anche voi lo stile della Discagenda e le differenze piuttosto macroscopiche con le Filofax che avete visto fin'ora:
 Notiamo da subito i divisori, comodissimi in quanto sulle varie linguette segnapagina sono impresis i mesi in modo da avere sempre tutto sottomano e in maniera piu' pratica.
 La Discagenda si apre con una pagina con le Informazioni di contatto dove inserire le nostre informazioni personali, recapiti e tutto cio' che puo' essere utile in caso di smarrimento .
Passiamo poi alle pagine con i calendari annuali dal 2016 al 2018 !

Veniamo ai refill veri e propri:
 Rispetto alla Filofax i refill sono meno "seriosi", grazie ad un tocco di colore pastello fine ed elegante che ne alleggerisce il design. All'inizio di ogni mese troviamo una pagina nella quale é possibile segnare le cose da fare, i nostri obiettivi, i compleanni e le occasioni speciali.
In seguito si passa al planner settimanale.
 Ogni mese inizia con un planner che mostra tutto il mese per intero, assegnando un riquadro ad ogni giorno, opportunamente segnato con la data, questo per avere un quadro generale degli impegni importanti.

Sfogliando il mese poi, troviamo le settimane ripartite su due fogli in orizzontale, suddivise in "mattino pomeriggio e sera e contrassegnate dai rispettivi simboli. In alto ovviamente troviamo la data odierna.In questo caso abbiamo piu spazio per quanto riguarda la personalizzazione proprio perche' per ogni giornata sono assegnati tre riquadri, anche piuttosto spaziosi dove annotare impegni, eventuali citazioni, pensieri e via discorrendo. a destra troviamo poi una colonna dedicata alle note.
Non sono abituata a questo genere di struttura grafica ma credo che sara' piacevole sperimentare qualcosa di differente dal classico setup orizzontale.
In ultimo al termine di ogni mese troviamo una pagina dove inserire le nostre riflessioni ed annotazioni personali.Un modo a mio parere molto pratico per tirare le somme del mese e magari farne un bilancio generale.

CONSIDERAZIONI FINALI
La Discagenda Diva, parlando esteticamente mi piace molto. Ottima la scelta dei colori, pratica la chiusura con l'elastico e spaziosa anche all'interno grazie alle innumerevoli taschine dove riporre cio' che ci occorre in maniera estremamente comoda. Ho trovato precise anche le rifiniture e piuttosto validi anche i materiali.
Anche solo la carta dei refill é piuttosto spessa ( se non erro da 120g), il che rende possibile anche l'utilizzo di penne come le Stabilo che proverbialmente sulle Filofax trapassano il foglio e si vedono sul retro a mo' di stampo (le evito come la peste!).
Mi piace molto anche l'impostazione del planner in se'. Pur non essendo abitutata ad un design a colonne e riquadri come in questo caso, trovo che sia comunque molto versatile e comoda dato lo spazio a disposizione. Amo il formato a5 proprio per questo motivo: lo spazio!
Certo, da riporre in borsa forse non é il massimo ma la "chicca" del planner che puo' essere utilizzato anche senza copertina mi piace molto e consente, nonostante le dimensioni, di ottimizzare di molto gli spazi e di trasportarla comodamente.
Il sistema a dischi mi potenzialmente mi piace, ma c'e' sempre il neo della poca praticita' nel girare i fogli nel caso in cui occorra cercare qualcosa di specifico magari a meta' del planner.
Tuttavia lo considero' un prodotto adeguato al prezzo, di buona fattura e molto molto sfruttabile specie da chi come me, ama molto rilassarsi decorando i propri pensieri ed impegni in maniera creativa.
Il prezzo é di 69,90 $, non poco é vero, ma a mio parere li vale tutti nonostante essendo un prodotto Cinese, mi aspettassi sinceramente una qualita' piuttosto scadente rispetto alle Filofax. Sono rimasta piacevolmente sorpresa insomma.

Attualmente sono in preordine anche la Discagenda Manta e la Turquoise, sicuramente degne di nota.
Vi invito comunque a visionare tutte le opzioni sul sito ufficiale Dokibook dove ovviamente trovate anche molti altri modelli ad anelli classici.

DISCLAIMER
 Il prodotto mi e' stato inviato in forma di OMAGGIO al fine di testarlo,valutarlo e recensirlo,in maniera quanto piu' oggettiva possibile,ovviamente basando il tutto sulla mia esperienza personale.Cio' non ha in alcun modo influenzato la mia opinione a riguardo,e ho valutato il prodotto in questione con la professionalita',l'onesta e la schiettezza che caratterizza le mie reviews

Powered by Blogger.