DIY: Scialle leggero ad uncinetto

Vi ho fatto un po' attendere dall'ultimo articolo dedicato al DIY ad uncinetto e maglia. Tutto questo perche' mi sono persa dietro ad una serie di pizzi per un set di asciugamani che peraltro devo ancora finire. Ultimamente avevo voglia di staccare un po' da quel genere di lavoro un po' ripetitivo e complice una collaborazione nata con Filati Katia ho iniziato a mettere in cantiere una serie di lavori in cotone perfetti per la primavera / estate. 

Ho ricevuto alcune tipologie di filati e relativi schemi per lavori a maglia ed uncinetto davvero molto interessanti e per me é davvero un piacere realizzarli per il gusto di sfoggiarli poi con una punta di orgoglio perche' non c'e' cosa piu' bella del "creare da sè".

Filati Katia é una realta' ormai decennale che nasce a Barcellona nel 1951. Da allora l'azienda ha fatto passi da gigante, rimanendo sempre al passo coi tempi, creando filati a dir poco unici e dalla qualita' indubbia, sempre seguendo le mode  e le tendenze del momento. Ad oggi ci troviamo innanzi ad una realta' famosa in tutta Europa dove le parole d'ordine sono qualita', innovazione e modernita'.

Ci tenevo a spendere due parole sull'azienda che mi ha permesso di ricevere i filati per il lavoro che vedrete a bene e per quelli che seguiranno e che indichero' opportunamente.

SCIALLE IN COTONE

Ho realizzato lo scialle che vedete nell'immagine, utilizzando il filato IBIS: si tratta di un filato lucido caratterizzato da 46% Cotone 34% Poliestere 20% Acrilico.
La gamma si compone di 12 colorazioni. Io per il mio lavoro ho scelto il n. 82, una sorta di colro vinaccia che mi piace moltissimo e risalta anche i colori del mio viso.
Come vedete nell'immagine successiva, é possibile lavarlo a mano a 30° e stirarlo, sempre utilizzando le indicazioni previste per la tipologia di filato, dal vostro ferro da stiro.


Il modello nativo del lavoro é questo:

E questa é la versione indossata da me medesima!
Prima di parlare sommariamente della realizzazione del lavoro nel dettaglio, vi mostro anche i particolari:
 Questa é la bordura che riproduce un motivo "a ragnetti" davvero molto particolari!
E questa é la trama centrale:

Il livello di difficolta' per questo lavoro é medio: di fatto i punti impiegati sono estremamente basici, semplicemente catelle, punti alti e punti bassi, ma la difficolta' sta essenzialmente nella lavorazione che parte dalla punta fino ad arrivare al lato lungo. I giri via via diventano sempre piu' lunghi giusto per formare un triangolo (lo scialle é appunto triangolare),e arrivare al termine di 150cm é davvero un lavorone.
Tuttavia ho preferito fermarmi a 130 cm perche' desideravo utilizzare questo scialle un po' come una leggera sciarpa primaverile e seguendo le misure proposte dallo schema, sarebbe stato troppo grande per le mie esigenze. La scelta é vostra a seconda della vostra comodita' appunto.

Ho utilizzato in totale 5 gomitoli (l'equivalente di 250g di filato) e ho lavorato il tutto con un uncinetto n.3.
Ho lavorato abbastanza velocemente (avevo tempo libero e l'ho sfruttato), e lavorandoci un paio d'ore al giorno, ho impiegato circa una settimana per giungere al termine della mia creazione.
Se avete dimestichezza con i punti base sopra elencati, sicuramente non incontrerete particolari difficolta'.

E nel caso foste interessati, lo schema é disponibile sul sito Filati Katia al prezzo di 1,95 euro subito scaricabile in PDF. Ovviamente per qualsiasi informazione sono a disposizione anche io!

Impressioni sul filato

Ma veniamo anche alle mie impressioni circa il filato e la sua lavorazione:
IBIS, come abbiamo visto é un filato composto da cotone e fibre sintetiche. Al tatto é morbido e molto liscio, setoso oserei dire, e scivola bene tra le dita durante la lavorazione ad uncinetto senza sdoppiarsi. Diciamo che a differenza di un comune filato in lana si lavora molto meglio proprio in virtu' della scorrevolezza che lo contraddistingue.  La lana essendo tendenzialmente un po' ispida, tende a fare un po' attrito e personalmente la trovo un po' piu' difficile da lavorare, richiede qualche attenzione in piu', giusto per capirci.
Una delle peculiarita' del filato IBIS é senza dubbio la brillantezza. La componente sintetica, rende il lavoro lucido  e morbido. Essendo molto setoso, risulta piacevole anche all'indosso, e proprio perche' il lavoro da me realizzato é a contatto col collo, zona piuttosto sensibile e delicata, non da fastidio, non provoca prurito e risulta molto confortevole, cosa che mi ha fatto particolarmente piacere, perche' tendo ad essere un po' intollerante ai filati che pungono o che tendono ad irritare perche' poco soffici.
Nel complesso sono molto soddisfatta:
Ottima lavorabilita', notevole scelta delle colorazioni, confort nell'indosso del capo realizzato: credo che riassuma tutte le caratteristiche che rendono un filato qualitativamente valido in toto.

Filati Katia non vende online, ma attraverso la rete di distribuzione italiana nei punti vendita concessionari. Per trovare il vostro rivenditore piu' vicino, vi basta utilizzare lo store locator presente sul sito.
Sul sito é poi possibile accedere ad un database di modelli gratuiti e scaricabili in pdf semplicemente accedendo alla sezione Modelli/schemi gratis.
Vi invito poi a visitare la pagina facebook per essere sempre aggiornate sulle novita' proposte dall'azienda.

DISCLAIMER
 Il prodotto mi e' stato inviato in forma di OMAGGIO al fine di testarlo,valutarlo e recensirlo,in maniera quanto piu' oggettiva possibile,ovviamente basando il tutto sulla mia esperienza personale.Cio' non ha in alcun modo influenzato la mia opinione a riguardo,e ho valutato il prodotto in questione con la professionalita',l'onesta e la schiettezza che caratterizza le mie reviews

Powered by Blogger.