Gyada Cosmetics Gel detergente micellare effetto scrub e cristalli liquidi

Gyada Cosmetics Gel detergente micellare effetto scrub e cristalli liquidi

Prosegue con piacere la mia collaborazione con Bioveganshop.it che con estrema gentilezza, qualche tempo fa mi ha omaggiato di un nutrito press kit al fine di recensire alcuni tra i prodotti bio di punta presenti sullo store. La scorsa settimana avete avuto l’opportunità di leggere la mia recensione dedicata allo Shampoo acido e alla Maschera Acida Alkemilla: oggi è la volta di Gyada Cosmetics, e di due specifiche referenze, l’una dedicata alla detersione del viso, l’altra invece alla cura dei capelli. Nel dettaglio sto parlando del Gel Detergente Micellare Effetto Scrub Renaissance e dei cristalli liquidi per capelli, proposti dal brand e 100% naturali.

Gyada Cosmetics cosmetici bio

Ho avuto modo di utilizzare entrambi per un periodo di tempo sufficientemente adeguato per poter illustrarvene le relative caratteristiche, raccontandovi ovviamente la mia esperienza d’uso. Pur essendo due referenze totalmente differenti sotto l’aspetto della “destinazione d’uso“, mi ha fatto estremamente piacere avere l’opportunità di sperimentarne le peculiarità, poiché da tempo ne ero particolarmente incuriosita.

Se seguite da tempo il blog, sapete bene che pur non essendo una “talebana” del biologico, da qualche anno, prediligo l’utilizzo di prodotti naturali e privi di sostanze di sintesi. Questo non tanto per un discorso legato alla sola efficacia ma anche e soprattutto per quando concerne la sostenibilità e il rispetto per l’ambiente, tra le cose che senza dubbio mi sta più a cuore. Al di là di questo tuttavia, non posso certo esimermi dal sottolineare come tuttavia il “biologico” abbia apportato sensibili miglioramenti sia sulla mia pelle che sui miei capelli, dove peraltro i benefici sono ancora più evidenti. Detto questo ed evitando di “ammorbarvi” oltre, veniamo al dunque e cerchiamo di conoscere nel dettaglio entrambi i prodotti Gyada Cosmetics che vi ho menzionato precedentemente.

Gyada Cosmetics detergente micellare e olio capelli

Gyada Cosmetics Gel Detergente Micellare Effetto Scrub Renaissance

Il primo prodotto di cui voglio parlarvi è il Gel Detergente Micellare Effetto Scrub Gyada Cosmetics appartenente alla linea Renaissance dedicata alla detersione del viso. Disponibile nel formato “flacone” contenente 200ml di prodotto con PAO a 6 mesi dall’apertura della confezione, è un gel detergente biologico specifico per il viso e caratterizzato da un ridotto potere schiumogeno, fattore che lo rende indicato per la detersione quotidiana del viso e per tutti i tipi di pelle, anche particolarmente sensibile e reattiva, questo poiché formulato col 99% di ingredienti naturali.

Gyada Cosmetics Gel detergente effetto scrub

Concepito per garantire una delicata esfoliazione dell’epidermide, il Renaissance gel detergente viso Gyada Cosmetics contiene microgranuli in cellulosa naturale in grado di promuovere il turn over cellulare, agevolando la rimozione di cellule morte e impurità, complici anche le cosiddette “micelle” che per definizione, ne catturano e attraggono ogni traccia. Formulato con estratti vegetali di Lavanda, Thè Verde, Ibisco e Camomilla, svolge un’azione lenitiva ed antiossidante e, in sinergia con Amamelide e Timo detiene proprietà dermopurificanti concorrendo al mantenimento di una pelle pulita, luminosa e purificata.

Gyada Cosmetics Gel detergente scrub viso

Confesso che in genere tendo a faticare un pò nel trovare gel detergenti o comunque detergenti viso che risultino realmente efficaci ma al contempo delicati. La sensazione di norma è quella di una pelle che tira e che necessita di immediata idratazione a seguito della detersione. Ho trovato il Gel Detergente Micellare Effetto Scrub proposto da Gyada Cosmetics, assolutamente piacevole da utilizzare ma a stupirmi è stata senza ombra di dubbio la caratteristica delicatezza sulla pelle. I microgranuli sono quasi impercettibili e agevolano un’esfoliazione davvero delicata (che non ha nulla a che vedere con quella che pratico abitualmente mediante peeling chimico), adatta anche a chi desidera una pelle detersa senza l’uso di prodotti aggressivi. A stupirmi però è stato il potere detergente, quello che rende il prodotto unico nel proprio genere: asporta infatti ogni genere di impurità e residuo di trucco senza seccare la pelle ma mantenendola morbida e idratata, accompagnata da un leggero profumo che personalmente trovo simile allo zucchero di canna.

Di fatto dunque, per quanto concerne la mia esperienza, ritengo di poter consigliare il Gel Detergente Micellare Effetto Scrub Gyada Cosmetics, a chi desidera un valido detergente in grado di purificare in profondità. L’azione esfoliante tuttavia la considero un plus: per quel che mi riguarda non posso considerarlo un esfoliante a tutti gli effetti proprio perché per nulla abrasivo, ma risulta tuttavia un valido aiuto, quantomeno nel mio caso, come ” trattamento di mantenimento” in grado di massimizzare gli effetti dell’escoriazione chimica che pratico due volte alla settimana con prodotti specifici.

Gyada Cosmetics Esfoliante delicato

Lo consiglio? Direi di si, per chi desidera un detergente efficace e delicato che mantenga l’ottimale idratazione cutanea così come per soggetti particolarmente sensibili che prediligono un’esfoliazione davvero delicata e leggera, tuttavia costante proprio grazie all’utilizzo quotidiano.

Diamo un rapido sguardo anche all’INCI

  • ●●Aqua [Water] (Eau) – Solvente
  • ●●Glycerin – Denaturante, umettante, solvente
  • ●●Lavandula hybrida flower extract (*) – vegetale
  • ●●Aloe barbadensis leaf juice (*) – emolliente
  • ●●Xanthan gum- legante, stabilizzante emulsioni, viscosizzante
  • ●●Hamamelis virginiana leaf water – vegetale
  • ●●Salvia officinalis leaf water (*) – vegetale
  • ●●Thymus capitatus herb extract (*) – vegetale
  • ●●Camellia sinensis leaf extract (*) – vegetale
  • ●●Hibiscus sabdariffa flower extract (*) – vegetale
  • ●●Chamomilla recutita flower extract (*) – emolliente
  • ●●Cellulose – Assorbente, opacizzante, viscosizzante
  • ●●Microcrystalline cellulose – Assorbente, stabilizzante emulsioni, opacizzante, viscosizzante
  • ●●Polyglyceryl-4 caprylate – emulsionante vegetale
  • ●●Decyl glucoside – tensioattivo
  • Diglycerin – umettante
  • ●●Citric acid – agente tampone
  • ●●Potassium hydroxide – agente tampone
  • ●●Disodium cocoamphodiacetate – tensioattivo
  • ●●Lauryl glucoside – tensioattivo nonionico dolce
  • ●●Sodium lauroyl glutamate – antistatico, tensioattivo
  • Tetrasodium glutamate diacetate – sequestrante
  • Benzyl alcohol – conservante, solvente
  • Cocamidopropyl betaine – tensioattivo
  • Potassium sorbate – conservante
  • Sodium benzoate – preservante
  • Parfum.

*Da agricoltura biologica

INCI di tutto rispetto anche nel caso del Gel Detergente Micellare Effetto Scrub proposto da Gyada Cosmetics dove la netta dominanza di ingredienti di origine vegetale va a equilibrare i pochi elementi in giallo (spesso di sintesi) che tuttavia non provocano alcun potenziale effetto nocivo sull’organismo. Formula rispettosa della pelle e dell’ambiente, Nickel Tested, Cruelty Free e certificata AIAB. Il prodotto è disponibile al prezzo di 11.90€ sul sito BioveganShop.it.

Cristalli Liquidi Gyada Cosmetics

La seconda referenza Gyada Cosmetics che ho avuto il piacere di testare, mi incuriosiva fin dai tempi del lancio, se non erro quasi un paio di anni fa: si tratta dei Cristalli Liquidi bio, una tipologia di prodotto che di fatto ho sempre utilizzato ma che sono stata abituata a considerare di sintesi quasi a prescindere. Gyada Cosmetics è stata senza dubbio una “pioniera” in questo proponendo un prodotto similare ma di origine completamente vegetale in grado di rappresentare un cosmetico funzionale a tutti gli effetti.

Gyada Cosmetics Cristalli liquidi

Pensati principalmente per capelli secchi e sfibrati, i Cristalli Liquidi Gyada Cosmetics si presentano all’interno di un flaconcino in plastica opaca con erogatore pump nel formato da 100ml con PAO a 12 mesi dall’apertura. Un utilizzo costante contribuisce a ridurre la formazione di doppie punte e ad esaltare la naturale bellezza dei capelli, apportando nutrimento e una maggiore idratazione specie se si è soliti effettuare trattamenti termici e chimici aggressivi e colorazioni frequenti

I Cristalli Liquidi Gyada Cosmetics non sono altro che un vero e proprio olio per capelli caratterizzato dall’unione di molteplici oli puri quali olio di Vinaccioli d’uva, di Mandorle e di Lino: un pool di attivi che rende tale referenza perfetta per capelli aridi e particolarmente sciupati. Applicato sui capelli umidi o asciutti conferisce lucentezza e setosità, offrendo protezione conto gli agenti esterni e svolgendo altresì le medesime funzioni di un termoprotettore proprio perché l’olio riveste la superficie della fibra capillare in maniera ottimale. Può essere utilizzato sia su capelli asciutti che umidi e tamponati: le modalità di utilizzo sono le medesime. Una minuscola quantità di prodotto, preferibilmente al massimo una goccia, scaldata sui palmi delle mani e ripartita sulle lunghezze in maniera uniforme, avendo cura di insistere sulle punte. La mia esperienza? Positiva direi, se non fosse che mi son serviti alcuni utilizzi per comprendere quale fosse la quantità di prodotto adatta ai miei capelli sempre particolarmente sottili.Cristalli Liquidi Gyada Cosmetics

Una goccia sulla mia chioma è addirittura eccessiva, quindi per quel che mi riguarda, l’erogatore in dotazione non riesce a dosare con precisione la quantità di olio per capelli idonea alle mie lunghezze. Essendo quindi leggermente eccessiva, tende ad ungere sia su capelli asciutti che bagnati, motivo per cui ho optato per la praticità. Ogni volta svito l’erogatore e prelevo il prodotto direttamente dal tubicino presente, appoggiandone la punta sulla mano. Nel mio caso “less is more” ecco. Credo di poter attribuire tale piccolo inconveniente alla formula particolarmente ricca unita al mio capello sottile, nulla di grave insomma: devo solo utilizzare questa piccola accortezza per beneficiarne realmente degli effetti. In questo modo i capelli appaiono morbidi e particolarmente luminosi, specie quando applico i Cristalli Liquidi Gyada Cosmetics dopo il brushing concentrandomi sulle punte.

Diamo anche un rapido sguardo all’INCI:

  • ●●Linum usitatissimum oil* – vegetale, emolliente
  • ●●Prunus amygdalus dulcis oil – vegetale, emolliente
  • ●●Vitis vinifera seed oil – vegetale, emolliente
  • ●●Argania Spinosa Kernel oil* – vegetale, emolliente
  • ●●Tocopheryl acetate – antiossidante
  • ●●Panthenol – antistatico
  • Parfum.  

*Da agricoltura biologica

Ancora una volta formulazione totalmente green e se vogliamo estremamente semplice: l’elevata percentuale di oli naturali rendono i Cristalli Liquidi Gyada Cosmetics estremamente efficaci, specie per chi desidera un notevole apporto di nutrimento, pur rispettando non solo il capello ma anche l’ambiente che ci circonda. Ancora una volta la formula è certificata AIAB, Vegan e Cruelty free. Il prodotto è disponibile al prezzo di 12,90€ ancora una volta su BioveganShop.it.

La mia esperienza complessiva

La mia esperienza con entrambe le referenze Gyada Cosmetics è stata sicuramente soddisfacente. Entrambi i prodotti si sono rivelati piuttosto efficaci, mantenendo ciò che promettono. La sola difficoltà riscontrata è dunque legata all’utilizzo dei cristalli liquidi, forse leggermente troppo “pesanti” per la mia chioma abituata ai cosiddetti “oli secchi”, ma ancora una volta, nonostante il piccolo imprevisto, ho optato per il solo utilizzo sulle punte che di fatto rappresentano la componente un pò più critica dei miei capelli. Ottime formulazioni dunque, adatte anche a chi è particolarmente sensibile all’argomento “biologico/naturale” e per la propria pelle e capelli, desidera utilizzare referenze rispettose, delicate e soprattutto sostenibili anche a livello ambientale. Vi consiglio una prova? Per quanto riguarda il gel detergente viso sicuramente si, anche e soprattutto per rimuovere con delicatezza ma in modo efficace ogni traccia di trucco. Per i cristalli liquidi invece consiglio l’acquisto solo se avete capelli particolarmente danneggiati o comunque spessi. Su capelli sottili l’applicazione diviene un pò ostica e forse leggermente limitante, quantomeno per me.

Dove comprare i migliori prodotti Gyada Cosmetics

Tutti i prodotti Gyada Cosmetics compresi il Gel Detergente Micellare Effetto Scrub e i Cristalli Liquidi di cui vi ho parlato in questo articolo, sono disponibili su BioveganShop.it. Usufruendo del codice POLVEREDISTELLE avrete inoltre il 10% di sconto sul vostro ordine, cumulabile col coupon di benvenuto del 5% offerto mediante l’iscrizione alla newsletter dello shop. Il codice ha validità fino al 15/03/2020.

Il prodotto mi e’ stato inviato in forma di OMAGGIO al fine di testarlo,valutarlo e recensirlo,in maniera quanto piu’ oggettiva possibile,ovviamente basando il tutto sulla mia esperienza personale.Cio’ non ha in alcun modo influenzato la mia opinione a riguardo,e ho valutato il prodotto in questione con la professionalita’,l’onesta e la schiettezza che caratterizza le mie reviews.

VI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Alkemilla Shampoo e Maschera Acida | Recensione, opinioni, dove comprare

Alkemilla Shampoo e Maschera Acida | Recensione, opinioni, dove comprare

E’ trascorsa un’eternità dall’ultima volta che sono riuscita a ritagliarmi un pò di tempo per dedicarmi seriamente al blog. Da mesi ormai ho dovuto mettere da parte quasi tutte le mie passioni per buttarmi a capofitto nel lavoro, ciò che al momento mi assorbe completamente…. Lavoro, lavoro, lavoro ( per fortuna!) è dunque la parola d’ordine sebbene non mi dimentichi mai del blog e delle soddisfazioni che mi ha dato e continua a darmi nonostante siano trascorsi 9 anni dalla sua creazione! Finalmente dunque ripartono le recensioni, complice la collaborazione intrapresa con BioveganShop e con la gentilissima Ilaria con cui ho avuto il piacere di interfacciarmi.

Ho ricevuto un press kit piuttosto “nutrito“, e nelle prossime settimane avrete modo di leggere le mie opinioni circa le referenze di innumerevoli brand: Alkemilla, La Saponaria, Gyada sono solo alcuni esempi. Come sempre vi racconterò la mia esperienza d’uso circa ciascun prodotto dopo averlo testato in maniera accurata, questo per cercare di essere quanto più obiettiva e oggettiva possibile, come ho sempre fatto. Oggi è la volta proprio di Alkemilla, nello specifico dello Shampoo acido e relativa maschera acida, prodotti per la cura dei capelli appartenenti all’ormai nota linea K-Hair Biostyling e Finishing.

Alkemilla shampoo e maschera acida

Alkemilla shampoo e maschera per capelli acida K-Hair BioStyling e Finishing

Prima di parlarvi della Maschera acida Alkemilla, così come dello shampoo ph acido proposto dal brand, voglio fare una breve panoramica circa la linea di referenze K-Hair Biostyling e Finishing che comprende entrambi i prodotti. Se seguite il blog sapete che da circa un paio d’anni (forse anche di più, non ricordo!), ho smesso di trattare i miei capelli, ho bandito totalmente tinte e decolorazioni prediligendo prodotti bio e privi di siliconi per la cura dei miei capelli. Inutile negare che i benefici sono stati realmente innumerevoli: una chioma più sana, pulita più a lungo, luminosa e setola al tatto. In passato avevo già avuto modo di utilizzare alcuni campioncini in bustina sia dello shampoo che della maschera acida Alkemilla: le primissime impressioni a caldo erano state decisamente positive, tant’è vero che ho scelto entrambi i prodotti per questa collaborazione proprio per poterli valutare in modo più accurato, attraverso un’esperienza d’uso prolungata.

K-Hair Biostyling e Finishing è una linea completa di prodotti per capelli biologici, pensati per lo stilyng e per la cura dei capelli: caratteristica peculiare sono senza dubbio le. formule avanzate in grado di massimizzare i risultati e gli effetti al pari delle formulazioni di sintesi, senza tuttavia dover rinunciare alla sicurezza di un prodotti bio, privi di ingredienti potenzialmente deleteri per la chioma, assolutamente cruelty free e certificate AIAB.

Alkemilla K-Hair

Protagoniste sono dunque solo materie prime di elevata qualità che, oltre ad agevolare la tenuta della piega, nutrono ed idratano in profondità il capello, preservandone la salute e luminosità: tra esse compaiono gli Estratti di Semi di Lino, di Mandorle Dolci, di Girasole e ancora Fiori di mimosa, Estratti della Soia, Miglio ed Avena  tutti sapientemente miscelati per una chioma sempre impeccabile nel totale rispetto della natura.

Shampoo Acido Alkemilla

Lo shampoo acido Alkemilla si rivela decisamente innovativo, questo poiché pensato per regolare il naturale pH del capelli, ripristinandone la struttura originale. La sua particolare formula agisce promuovendo la chiusura delle squame e conferendo alla chioma un aspetto luminoso, setoso, leggero e straordinariamente brillante. Delicato e rispettoso della cute, è arricchito di estratti vegetali quali Vaniglia, Ribes Nero dalla spiccata azione anti-ossidante, in combinazione con Ortica, Arancio e Limone rinforzanti e rinvigorenti, unitamente all’azione protettiva della Passiflora. Indicato per capelli spenti ed opachi, spesso soggetti a trattamenti tecnici aggressivi, ripristina la corretta acidità di cui necessitano cute e capelli, promuovendone la salute e la naturale bellezza.

Shampoo acido Alkemilla

La mia esperienza d’uso? Decisamente positiva senza dubbio. Sono solita lavare i capelli quotidianamente (so che è una pessima abitudine!) e a sorprendermi è stata la delicatezza di una formula efficace ma per nulla aggressiva, in grado di detergere senza tuttavia comportare secchezza a carico di cute e chioma. E’ sufficiente una modica quantità, che peraltro diluisco con un pò d’acqua, per ottenere una delicata schiuma soffice e leggera, peraltro facile da risciacquare, che asporta ogni genere di impurità, lasciando il capello perfettamente pulito. Tale sensazione, la si percepisce facilmente subito dopo il risciacquo: al tatto i capelli “fanno attrito”, cosa che in genere non avviene con i comuni shampoo siliconici i quali rivestono il capello con il caratteristico film che ne agevola la scorrevolezza. Tuttavia tale leggero attrito mi da la sensazione di aver effettuato una detersione decisamente profonda, senza contare che, a dispetto di quanto si possa pensare, pur avendo i capelli particolarmente sottili, risultano facili da districare senza la necessità di applicare un balsamo o un leave-in.

Alkemilla shampoo acido

I risultati però appaiono visibili subito dopo l’asciugatura: i capelli appaiono straordinariamente lucidi, morbidi e brillanti come difficilmente riscontro con prodotti similari. Il segreto risiede proprio nella formula che mima il cosiddetto risciacquo acido che generalmente effettuavo diluendo in mezzo litro d’acqua, un cucchiaino di aceto di mele e utilizzando il tutto al termine della mia haircare routine. Tale pratica considerata un “rimedio della nonna” garantisce ottimi risultati grazie al pH dell’aceto molto vicino a 3, in grado di saldare le cuticole, facendole aderire al fusto del capello in modo da conferire una maggiore lucidità.

Alkemilla inci shampoo acido

Diamo una rapida occhiata anche all’INCI:

  • ●●Aqua [Water] (Eau) – Solvente
  • Sodium cocoyl sarcosinate – Tensioattivo
  • Cocamidopropyl hydroxysultaine – Tensioattivo
  • Ammonium lauryl sulfate – Tensioattivo
  • Passiflora incarnata flower extract (*) – Vegetale
  • Vanilla planifolia fruit extract – Vegetale
  • Citrus aurantium dulcis (Orange) flower extract (*) – Vegetale
  • Citrus limon (Lemon) peel extract (*) – Vegetale
  • Ribes nigrum (Black currant) fruit extract (*) – Vegetale
  • Urtica dioica (Nettle) leaf extract (*) – Vegetale
  • Tocopherol – Antiossidante
  • Glycerin – Denaturante/umettante/solvente
  • Lactic acid – Agente tampone/umettante
  • Behenamidopropyl dimethylamine – Antistatico/emulsionante
  • Benzyl alcohol – Conservante
  • Parfum [Fragrance]
  • Benzoic acid – Conservante
  • Dehydroacetic acid – Conservante
  • Sodium benzoate – Preservante
  • Hydroxycitronellal – Allergene del profumo

Formula totalmente naturale quindi perfettamente adatta anche a chi è particolarmente sensibile all’argomento “bio” e attento a utilizzare con consapevolezza referenze rispettose non solo della pelle e dei capelli ma anche dell’ambiente che ci circonda. Le mie impressioni? Direi che senza nulla togliere a prodotti per capelli utilizzati in precedenza, lo Shampoo Acido Alkemilla compare tra i miei “mai più senza”. Disponibile nel formato da 250ml con PAO a 6 mesi dall’apertura, migliora sensibilmente l’aspetto dei capelli già dalle prime applicazioni, massimizzando gli effetti degli attivi presenti con un utilizzo prolungato e costante. Ritengo di poterlo consigliare non solo a chi presenta una chioma stressata e particolarmente danneggiata ma anche a chi come me, pur avendo capelli sani, desidera preservarne l’integrità e la naturale bellezza. Ottimo anche il rapporto qualità/prezzo. Su BioveganShop lo Shampoo Acido Alkemilla è disponibile al prezzo di 11.40€, cifra più che ragionevole e adeguata se si considera che per ogni lavaggio è sufficiente una quantità di prodotto minima, che peraltro può essere diluita. Vi suggerisco di provarlo ad occhi chiusi… non ve ne pentirete di certo!

Alkemilla Maschera Acida

Tra gli impacchi per capelli disponibili in commercio, Alkemilla Maschera Acida spicca senza dubbio per l’indiscussa efficacia e qualità. Il relativo meccanismo d’azione è del tutto simile a quello dello shampoo, questo grazie alla presenza del medesimo pool di principi attivi ad azione acidificante unitamente alla presenza delle proteine della Soia che avvolgono il capello mediante un microfilm protettivo che contribuisce a costituire una vera e propria barriera sulle cuticole, saldandone i punti di frattura: in combinazione con l’azione protettiva della Passiflora, tale elemento aiuta a migliorare sensibilmente la struttura capillare, proteggendo il fusto del capello e ripristinando la naturale bellezza, salute e luminosità della chioma.

Alkemilla Maschera Acida

Il formato proposto è costituito da un barattolo (forse personalmente avrei preferito un classico tipo per prelevare il prodotto in maniera più pratica) contenente 200ml di prodotto con PAO a 6 mesi dall’apertura. Texture densa ma non troppo corposa che per intenderci non da la percezione di un impacco “grasso” o eccessivamente pesante, fragranza naturale e leggera, tutto sommato gradevole e mai invasiva. Sono queste le caratteristiche principali che rendono l’applicazione piacevole e, passatemi il temine, “sensoriale”. Basta una noce di prodotto ripartita sui capelli umidi e lasciata in posa per circa 10 minuti per ottenere da subito capelli districati e pronti per il brushing.

Alkemilla texture maschera acida

Personalmente la utilizzo circa 2 volte alla settimana e in quel caso evito di applicare il balsamo. Oltre a non essere necessario, a dispetto della texture fluida e tutto sommato leggera, la maschera acida Alkemilla si rivela anche piuttosto nutriente, migliorando progressivamente anche la stessa texture del capello che già dalle prime applicazioni, si rivela al tatto più robusto e consistente.

Maschera Acida Alkemilla

Nel mio caso specifico si tratta di un aspetto che non mi è passato inosservato, questo poiché ho i capelli molto sottili che tendono ad esibire poco corpo e conseguentemente anche poco volume. Facile da applicare così come da risciacquare, non appesantisce in alcun modo, cosa che in genere temo sempre un pò, specie quando sperimento nuove maschere.

INCI Maschera Acida Alkemilla

Rapido sguardo all’INCI:

  • ●●Aqua [Water] (Eau) – Solvente
  • ●●Cetearyl alcohol – Emolliente/emulsionante/stabilizzante emulsioni
  • Behenamidopropyl dimethylamine – Antistatico/emulsionante
  • Myristyl myristate – Emolliente
  • Lactic acid – Agente tampone/umettante
  • Passiflora incarnata flower extract (*) – Vegetale
  • Vanilla planifolia fruit extract – Vegetale
  • Citrus aurantium dulcis (Orange) flower extract (*) – Vegetale
  • Hydrolyzed vegetable protein – Vegetale
  • Citrus limon (Lemon) peel extract (*) – Vegetale
  • Ribes nigrum (Black currant) fruit extract (*) – Vegetale
  • Urtica dioica (Nettle) leaf extract (*) – Vegetale
  • Glycolic acid – Agente tampone
  • Glycerin – Denaturante/umettante/solvente
  • Benzyl alcohol – Conservante
  • Parfum [Fragrance]
  • Sodium benzoate – Preservante
  • Sodium dehydroacetate – Preservante
  • Sodium benzoate – Preservante
  • Hydroxycitronellal – Allergene del profumo

*Da agricoltura biologica

Ancora una volta formula di tutto rispetto, dove compare un solo elemento segnalato in rosso, nello specifico il Behenamidopropyl dimethylamine un condizionante cutaneo ricavato dalla lavorazione dell’olio di semi di Moringa Oleifera, quindi di origine vegetale e facilmente biodegradabile e in grado di rispettare l’ambiente e la persona. Rientra a tutti gli effetti nella vasta gamma di tensioattivi a disposizione in ambito cosmetico.

Che dire della Maschera acida Alkemilla? Potrei semplicemente ripetere quanto già espresso circa lo shampoo acido proposto dal brand: un vero e proprio successo, quantomeno sui miei capelli. Non appesantisce in alcun modo e rende la chioma morbida e straordinariamente luminosa, oltre che visibilmente più sana. Ancora una volta ottimo anche il rapporto qualità/prezzo in virtù del fatto che una piccola noce di prodotto è sufficiente a garantire un’applicazione completa anche su capelli lunghi a metà schiena come i miei. La trovate presso BioveganShop al prezzo di 12.90€.

La mia esperienza complessiva

Nel complesso dunque la mia esperienza con entrambi i prodotti si è rivelata più che positiva. Al di là del prediligere per la mia chioma prodotti bio (i miei capelli ormai tendono. rigettare tutto ciò che è di sintesi), ho trovato entrambe le referenze particolarmente efficaci e performanti, specie sul lungo periodo, cosa che in genere mi capita difficilmente. Mi spiego, i miei capelli sono piuttosto particolari: lavandoli frequentemente tendono a non accettare i medesimi prodotti utilizzati in maniera prolungata. In sintesi già dopo 2/3 applicazioni non sortiscono più effetti benefici ma anzi, tendono a sporcare, appesantendo a prescindere. Trovo positivo che con Alkemilla tutto questo non sia inaspettatamente accaduto. Un motivo in più per considerarli “mai più senza”! Che miei capelli finalmente abbiano trovato pace?

Dove comprare i migliori prodotti Alkemilla

Tutti i prodotti Alkemilla, compresi lo Shampoo e la Maschera Acida che vi ho presentato in questo articolo, sono disponibili su BioveganShop.it. Utilizzando il codice POLVEREDISTELLE avrete il 10% di sconto sul vostro ordine, cumulabile col coupon di benvenuto del 5% offerto mediante l’iscrizione allo shop. Il codice ha validità fino al 15/03/2020: un valido motivo per mettere alla prova entrambe le referenze.

Il prodotto mi e’ stato inviato in forma di OMAGGIO al fine di testarlo,valutarlo e recensirlo,in maniera quanto piu’ oggettiva possibile,ovviamente basando il tutto sulla mia esperienza personale.Cio’ non ha in alcun modo influenzato la mia opinione a riguardo,e ho valutato il prodotto in questione con la professionalita’,l’onesta e la schiettezza che caratterizza le mie reviews.

VI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

 

Siero Viso: Perché Utilizzarlo al Posto della Crema

Siero Viso: Perché Utilizzarlo al Posto della Crema

Il siero viso? Impossibile non inserirlo nella beauty skin routine quotidiana: applicato mattina e sera sulla pelle completamente pulita e detersa, assicura un booster di luminosità incredibile. Ma quando iniziare ad utilizzarlo? La risposta è subito, perché la pelle ha sempre bisogno di essere idratata, la cosa importantissima è scegliere quello giusto. Ma come?

Iniziando per esempio con un test della pelle.

Quale siero viso per la mia pelle

La domanda quindi non è siero sì, siero no; la vera domanda è qual è il siero più adatto alla mia pelle? Per capirlo bisogna innanzitutto sapere quali sono le esigenze da soddisfare. Una pelle grassa ha infatti bisogno di prodotti dalla texture leggera, la pelle secca ha bisogno di un booster di idratazione in più. Una pelle matura avrà poi esigenze diverse da una pelle giovane ma per ciascuna di queste esiste un siero specifico che aiuta a ritrovare luminosità e morbidezza.

Fai un test della pelle e scegli

La scelta più giusta è quella che si sposa esattamente con le esigenze specifiche. Ecco perché prima di scegliere qualsiasi prodotto è importante fare un test della pelle.

Che sia secca con rossori evidenti, oppure grassa e tendente all’acne, esiste un prodotto specifico per ogni esigenza.

Siero viso o crema?

Affinché in siero dia i risultati migliori, è importante applicarlo dopo la pulizia del viso e prima della crema. Per vedere gli effetti quindi, il consiglio è di usarlo insieme alla crema idratante, applicandolo mattina e sera. Ultimamente però, la skin care si va via via sfoltendo e alla crema viene preferito un siero particolarmente idratante come il siero reidratante Aqualia Thermal di Vichy.

L’azione specifica di un siero viso

Alla pagina Vichy/sieri-viso è possibile analizzare tutte le proprietà del siero idratante Aqualia Thermal, che grazie all’acido ialuronico di origine naturale, all’acqua termale di Vichy e al mannosio vegetale, è in grado di rinforzare, riequilibrare e trattenere l’idratazione della pelle del viso.

Nel caso invece ci sia bisogno di un intervento antiossidante per combattere i segni del tempo, il siero viso a base di vitamina C, acido ialuronico, neoesperidina e polifenoli di pino Liftactiv di Vichy, contrasta sia i segni dell’invecchiamento che quelli della stanchezza. Usato costantemente mattina e sera, dopo 10 giorni dà risultati tangibili con le rughe e i segni della fatica ridotti, una pelle più tonica e un colorito più luminoso.

Quanti tipi di siero viso esistono?

Il siero viso è un trattamento specifico che migliora l’aspetto della pelle e che quindi può essere di diverse tipologie a seconda delle esigenze.

  • Quello più conosciuto è sicuramente il siero antirughe ad effetto lifting, per le pelli più mature. In realtà poi si suddivide in altre sottocategorie, perché le prime rughe iniziano a comparire a 30 anni ma sono diverse da quelle che compaiono a 60.
  • Il siero illuminante invece ha come obiettivo specifico quello di schiarire la pelle e contrastare la formazione di macchie, donando un colorito uniforme.
  • Il siero idratante è una vera e propria sferzata di idratazione per le pelli molto secche e stanche e dona già dalle prime applicazioni un colorito più luminoso.
  • Siero purificante: è quello dedicato in maniera specifica alle pelli miste o grasse, perché minimizza le imperfezioni e leviga la pelle.

VI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Come risparmiare se sei un make-up artist

Come risparmiare se sei un make-up artist

Volevi sapere tutto sul trucco, hai preso lezioni di make-up e hai imparato tutte le migliori tecniche da applicare sulle tue clienti. Ora desideri risparmiare un po’ su tutto quel ben di Dio che devi adoperare, per creare i tuoi magnifici trucchi. Di seguito alcune idee che possono aiutarti in questo tuo intento.

Partecipare a eventi: fiere, mostre, eventi di lancio di prodotti

Di solito, a questo tipo di eventi si riescono a trovare sconti sui prodotti. Se partecipi al lancio sul mercato di un nuovo prodotto, è possibile che tu riceva anche piccoli regali, prodotti o campioncini. In occasione di questi eventi, si possono trovare non solo sconti sui prodotti, ma anche sui corsi.

Scambiare i prodotti che non usi

Può essere che tu abbia nella tua trousse prodotto ricevuti oppure comprati, che non usi. Fai una ricerca online, sui vari social network e potresti trovare dei gruppi o delle persone interessate a questo scambio di prodotti.

Approfittare degli sconti per i make-up artist: 10, 20, 30%

Probabilmente sei già a conoscenza del fatto che ci sono aziende di cosmetici che offrono sconti aggiuntivi per i professionisti del settore. È importante chiedere e scoprire quali sono le condizioni da soddisfare e sfruttare appieno questa possibilità. Qualora tu fossi alla ricerca di più codici sconto, ci sono molte piattaforme online che ti danno la possibilità di trovare riduzioni di prezzo sui tuoi acquisti, facendoti risparmiare tantissimi soldi.

Ricercare aziende che offrono sempre più sconti in combinazione con le dimensioni del tuo ordine

Sì, esistono questo tipo di aziende cosmetiche che offrono sconti a seconda del volume di prodotti ordinati: più alto il volume, più elevati gli sconti. Un enorme vantaggio se si pensa che il perfetto kit di un makeup Artist generalmente deve comprendere le più svariate referenze in modo tale da garantire alle proprie clienti, una gamma cromatica perfettamente adattabile in funzione della propria stagione armocromatica.

Testare i prodotti prima di acquistarli

Cerca di testare personalmente i prodotti in modo tale da verificare se riesci a lavorare o meno. In caso contrario, spenderai inutilmente dei soldi, che altrimenti avresti usato per un acquisto migliore. Mai affogarsi insomma, ma optare sempre per acquisti ponderati e ben selezionati in funzione delle proprie clienti.

Contattare i distributori di prodotti cosmetici poco conosciuti

Mettiti in contatto con aziende di cosmetici poco conosciute sul mercato e offriti di truccare con i loro prodotti, in cambio di un bel kit di lavoro. Un vantaggio per entrambi: il brand in questo modo può avere pubblicità “quasi gratuita” e senza dubbio una maggiore autorevolezza e visibilità. Tu invece potrai lavorare mettendo alla prova prodotti a costo zero!

Verificare se ci sono sconti ai corsi, portando una o più amiche

Quando vuoi partecipare a un corso di make-up, chiama e chiedi se ci sono sconti per coloro che portano degli amici. L’affiliation marketing entra in gioco anche per i profani come te che, pur non essendo prettamente del settore, puoi trarre beneficio dalle provvigioni guadagnate mediante il passaparola.

Abbonati alla newsletter delle aziende cosmetiche

In questo modo potrai essere informata riguardo agli sconti che le aziende offrono periodicamente, approfittandone prontamente qualora tu ne abbia bisogno. E tu applichi altre idee di risparmio?

GoDaddy Vere Imprese: a Milano l’evento finale

GoDaddy Vere Imprese: a Milano l’evento finale

Si è conclusa la fase di votazione relativa al concorso Vere Imprese, contest promosso da GoDaddy di cui vi avevo già parlato nel relativo articolo dedicato all’iniziativa: una notevole opportunità per PMI, StartUp e Imprese Individuali che in questo modo possono veder concretizzato il sogno di vincere 3 piani di comunicazione professionali del valore di 20mila euro, finalizzati a promuovere online il proprio brand.

Nove dunque i finalisti che proseguiranno il percorso che vedrà decretare il vincitore per ciascuna categoria, valutato attraverso l’occhio attento di 6 membri della giuria, costituiti dall’eccellenza del settore digitale.

Vere Imprese – GoDaddy: ecco i finalisti

Nove in totale sono i finalisti, 3 per ognuna delle categorie in gara: PMI, Tech StartUp e Imprese individuali. Nove realtà diverse, tutte accomunate dalla passione e dal desiderio di “farcela”, facendosi spazio in un mercato mai come ora, pronto ad accogliere idee innovative e moderne, sviluppate con passione e particolare dedizione.

PMI

  • Ragū: Il progetto nasce a Bologna dal sogno di Riccardo Vastola, Davide Patta, Riccardo D’Onofri e Giacomo Crosa, con l’intento di dar vita a qualcosa di nuovo, all’interno di un piccolo laboratorio, proponendo le ricette tipiche della tradizione culinaria bolognese, reinterpretate in maniera un po’ “fuori dagli schemi” con l’intento di offrire l’opportunità di godere della migliore cucina tradizionale a prezzi accessibili.
  • BLOOM: nasce invece con l’obiettivo di fondere in un unico ambiente accogliente e di design il coworking, la ristorazione di alto livello, la sostenibilità ambientale e le attività culturali. Mattia Longhin, Mattia Manzan e Davide Fabris ne sono gli ideatori e sognano di portare anche in Italia uno spazio in cui studio e lavoro convivano con lo svago, la cultura e il relax.
  • com srl: si tratta di una Mobility Company nata dall’idea di Luca Campanile e Davide Buscato. Un servizio di trasporto con autobus a basse emissioni di CO2 e quindi sostenibile, utile per raggiungere facilmente tutti gli eventi che si svolgono in Europa, sempre a prezzi accessibili.

Imprese Individuali

  • io: si occupa di consulenza digitale nell’ambito del marketing. Nato dall’idea di Valerio D’Orazio, vuole differenziarsi dalle classiche agenzie di marketing e comunicazione in modo tale da fornire un servizio basato sulla conoscenza diretta e profonda delle esigenze del cliente, attraverso strategie totalmente personalizzate in funzione delle informazioni raccolte.
  • AYANA EVENTS: è un’impresa tutta al femminile dedicata all’organizzazione di eventi, di spettacolo e intrattenimento. L’idea è di Francesca Rasi, fondatrice del progetto, e l’obiettivo è inventare e creare show d’intrattenimento in grado di sorprendere con ironia, colore, eleganza e bellezza attraverso un design fine, accattivante ed estremamente femminile.
  • Trevimage: un negozio e un laboratorio situato a Roma. Si occupa di fotografia, progettazione grafica oltre che a soluzioni di stampa. Nato dall’idea di Carlo De Gori, fotografo e grafico, ad oggi non si occupa solo di servizi fotografici e prodotti per turisti, ma volge il proprio sguardo anche ai business e alle realtà quali alberghi e ristoranti.

Tech Startup

  • ENZIMIX SRL: nata dall’idea di Jacopo Clima, si tratta di una startup che si occupa di produrre biotecnologie enzimatiche, vendute sotto forma di polveri ad uso cosmetico, contenenti componenti quali l’argilla verde ventilata.
  • Medere: nata dall’idea di Raffaele Ferrante, Daniele Bianchi e Marco Minnisi, offre soluzioni innovative dedicate alla salute e al benessere. Il primo progetto ha visto realizzati plantari personalizzati e su misura a prezzi accessibili mediante l’uso dell’IoT e della stampa 3D.
  • Negoco: creata da Valeria Scargetta e Paolo Manzoni, si tratta di una piccola realtà che ha l’obiettivo di agevolare la ricerca di postazioni di lavoro e spazi in cui svolgere meeting o eventi grazie con la possibilità di entrare in contatto con hotel, coworking e appartamenti.

22 Novembre: a Milano l’evento finale Vere Imprese

L’evento finale Vere Imprese che decreterà il vincitore assoluto del contest si svolgerà a Milano il 22 novembre 2019: ad effettuare l’accurata selezione, una giuria composta da sei esperti del settore business e marketing.

Dalle ore 15.00 alle 17.00, prenderà il via una Masterclass introdotta da Cosmano Lombardo, CEO & Founder di Search On Media Group e ideatore del Web Marketing Festival, il tutto presentato da Marco Quadrella, Chief Operating Officer del reparto Consulenze di Search On Media Group.

A partire dalle ore 17.30, avrà poi inizio la fase finale del concorso Vere Imprese: qui, ognuna delle 9 imprese finaliste racconterà la propria storia di fronte alla giuria e risponderà alle relative domande. I giurati decreteranno poi a chi assegnare il piano di comunicazione per promuovere la propria attività online. Proprio da qui inizierà la concretizzazione di un sogno per ognuno dei vincitori selezionati per le categorie PMI, StartUp e Imprese individuali!

Vere Imprese: una giuria d’eccezione

Una giuria d’eccezione quella scelta per decretare i vincitori del contest Vere Imprese che vede protagonisti sei esperti del settore, vere eccellenze del business e marketing.

  • Carlo Robiglio – Presidente Piccola Industria e Vice Presidente Confindustria
  • Gianluca Stamerra – Regional Director GoDaddy Italia
  • Fabio Grattagliano – Il Sole 24 Ore
  • Roberto Calculli – CEO & Founder di The Digital Box
  • Duccio Vitali – CEO di Alkemy
  • Mirko Pallera – Fondatore di Ninja Marketing

Sei tra i personaggi più autorevoli del marketing e del business, sei voci tra le più significative del settore digitale, sono dunque pronte a dare vita a un sogno: il sogno di 3 piccole realtà che hanno tutte le carte in regola per diventare grandi, grazie a GoDaddy e Vere Imprese.

Pin It on Pinterest